Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

MRF - A4

MOTORI PER AZIONAMENTO CON CONVERTITORE DI TENSIONE E FREQUENZA (INVERTER) TIPO VVVF

(variable voltage variable frequency)


L’inverter è un dispositivo elettronico che regola la frequenza e la tensione ai morsetti del motore, controllando così il flusso magnetico e di conseguenza la coppia erogata dal motore. Inoltre viene controllata la velocità di rotazione del motore. Non sono richieste masse volaniche aggiuntive perche’ la coppia viene regolata direttamente dall’inverter, in funzione della curva di accelerazione voluta.
Questo tipo di azionamento permette di controllare l’intero ciclo di funzionamento in ogni sua fase garantendo un ottimo comfort di marcia.
Poichè la velocità è regolata dall’inverter i motori per questa applicazione sono ad una sola polarità.
Con l’azionamento tramite inverter si raggiungono alte velocità di marcia dell’ascensore e bassi tempi di accelerazione; per questo motivo il motore è progettato per fornire alte coppie in fase di accelerazione con un consumo relativamente basso di corrente rispetto all’azionamento standard a piena tensione.
E’ possibile utilizzare il motore per un ciclo di 240 avviamenti/ora senza la ventilazione ausiliaria forzata; comunque viene fornita di serie la predisposizione per il montaggio di un ventilatore qualora condizioni di funzionamento, o ambientali, particolarmente severe, richiedano una ventilazione più intensa.
In condizioni di carico nominale e alla tensione e frequenza nominale il motore gira ad una velocità compresa fra 1410-1440 giri/min. per il 4poli e di 940-954 giri/min. per il 6 poli.
Nella forma costruttiva A4 la velocità di rotazione per il 4 poli è di circa 1445-1450 giri/min.
Per la scelta del motore deve essere presa in prima considerazione la coppia nominale. La corrente massima assorbita dal motore in fase di accelerazione, può essere calcolata approssimativamente con questa formula: Imax= (Mmax/Mn)*In;
Mmax è la coppia che viene richiesta al motore dall’impianto in fase di accelerazione. Mn=coppia nominale, In=corrente nominale.
Per tempi di accelerazione superiori ai 3 sec., la corrente massima per cui il motore viene garantito sopportare 240 avv/ora, non deve essere superiore a 2,5 volte la corrente nominale. Per tempi inferiori ai 3 sec., al motore può essere richiesta una coppia max. di circa 2,6 volte la coppia nominale.
La coppia e corrente di spunto indicate sulla targa del motore (MA, IA) sono i valori massimi che il motore può sopportare in fase di accelerazione e che di conseguenza non devono essere superati. Tenere conto di questi valori quando si impostano i parametri dell’inverter, come il tempo di accelerazione ad esempio.

  • Tabelle dei prodotti con dati tecnici principali
  • Disegni d'ingombro
Back to Top